Verona..un amore di città.

Ci sono alcune città che stupiscono nella loro semplicità, una di queste è Verona.castel vecchio e ponte scaligero a verona-quelliconlavaligia
Perché ci abbia colpito è facile da spiegare: i suoi vicoli e le sue piazze sembrano essere una raffinata opera pittorica, è a misura d’uomo, conserva il fascino immutato dell’incontro di diverse correnti creative e si compone di piccoli mosaici artistici che scandiscono la storia del capoluogo veneto.
Ve la raccontiamo in una doppia versione: quella romantica e quella turistica.

Verona in Love
L’aspetto romantico non riguarda un avvenimento sentimentale ma un evento organizzato nella città da anni durante i giorni di San Valentino. 
In occasione del “Verona in love”, ogni angolo del centro abitato cambia san valentino verona quelliconlavaligiafaccia, trasformandosi nel luogo perfetto in cui soggiornare con il partner o partecipare alle tante iniziative organizzate dal Comune, per la festa degli innamorati, insieme ad amiche o amici.
L’amore qui sembra essere dappertutto a partire dagli allestimenti a forma di cuore che addobbano i lampioni, le panchine e che campeggiano sugli spazi verdi. Per seguire il leitmotiv del “Love is in the air”, anche i negozi del centro allestiscono a tema le proprie vetrine e nelle piazze principali sono presenti banchetti con prelibatezze dolciarie.
Come mai scegliere Verona per festeggiare San Valentino? I casi potrebbero essere tre: dopo anni di regali già san valentino. verona in love. quelliconlavaligiavisti e biglietti di auguri che recitano sempre le stesse frasi, questa decisione potrebbe rivelarsi una bella novità per celebrare, in maniera diversa dal solito, questa ricorrenza. Se siete dei veri viaggiatori questa festa, come tante altre, è l’occasione giusta per visitare un altro piccolo pezzettino di mondo. Infine, è l’opportunità perfetta per trascorrere un week end originale con una persona a cui volete bene, poco importa se si tratta dell’altra metà della mela, vostra sorella o un amico/un’amica.
Le proposte allettanti per il 13, 14 e 15 febbraio sono molte e variegate: dall’entrata gratuita alla Casa di Giulietta, alla Giulietta & Romeo Half Marathon, arrivata ormai all’ottava edizione, o alla Duo Half Marathon ovvero una gara a staffetta, la cui partecipazione è aperta a coppie dello stesso sesso o opposto. piazza bra, verona in love, quelliconlavaligia

Cosa vedere a Verona?

Piazza dei Signori
Spesso chiamata “il salotto di Verona”. E’, insieme a piazza delle Erbe e piazza Bra, tra i luoghi più conosciuti della città.
Qui si possono trovare: i palazzi Scaligeri, ovvero la residenza del governatore di Verona nel 1200, il palazzo del Capitano e la loggia del Consiglio, primo edificio rinascimentale del Veneto.
Qual è la particolarità di questa piazza? Il colpo d’occhio. Anche i meno esperti apprezzeranno i diversi stili dei palazzi che creano, attraverso un effetto variegato di architetture, un insieme sinuoso e stranamente simmetrico anche grazie alle passerelle che uniscono le strutture.
Un’altra caratteristica è la presenza della statua di Dante, esattamente al cento della piazza. Il motivo? Un tributo della città allo scrittore fiorentino, dopo la sua permanenza di quasi dieci anni nel capoluogo veneto.

Palazzo del Comune e la Torre dei Lamberti
Prima di tutto una piccola curiosità sul nome: il palazzo si chiama così in quanto è il più antico Municipio d’Italia.
Si affaccia sulle due piazze principali di Verona: Piazza delle Erbe, a cui rivolge la facciata in stile classico, e piazza delle erbe, verona. quelliconlavaligiaPiazza dei Signori, a cui dedica quella in stile rinascimentale.
Dalla torre del palazzo, il cui cortile ospita le rappresentazioni dell’Estate teatrale della città, si gode uno dei panorami migliori e, anche se attualmente è rimasta solamente quella dei Lamberti, in origine erano presenti quattro torri, vale la pena salire fino in cima per ammirare lo spettacolo.

Piazza delle Erbe
Se state cercando il luogo dove si svolge la vita sociale di Verona: l’avete trovato. Il perimetro della piazza è, infatti, occupato interamente da bar deliziosi dove è possibile gustare un’ottima cioccolata calda mentre si ammirano le sue particolarità. Una tra queste è la Tribuna: si trova al centro della piazza e altro non è che un piccolo baldacchino che storicamente veniva utilizzato in occasione di diversi eventi, come l’investitura delle cariche o la pubblica gogna in caso di colpevolezza.
Qui si possono trovare anche la Colonna di San Marco, eretta dai Veneziani, la bella Fontana della Madonna, al cui interno si erge la statua della Vergine e la Colonna del Mercato, in stile barocco.
Non è finita qui, Piazza delle Erbe è anche circondata da strutture storiche come Palazzo Maffei, ornato dal Leone alato, e la Torre del Gardello che con il suo quadrante scandisce le giornate dei cittadini veronesi.

L’Arena
E’ il simbolo di Verona. Le più grandi star di tutto il mondo scelgono di esibirsi nell’anfiteatro romano della arena di verona. quelliconlavaligiacittà per fare sold out, così come i big della musica lirica che lo prediligono per incantare il pubblico seduto sulle scalinate in pietra.
E’ il terzo per grandezza fra quelli a noi giunti e il meglio conservato essendo perfettamente integro al suo interno.
Architettonicamente segue i dettami della tipica struttura romana. Alla base c’è una struttura ellittica, utilizzata per le rappresentazioni, da cui partono quattro cerchi con sedute.

Casa di Giulietta
“Giulietta: o Romeo, Romeo, perchè sei tu Romeo? Rinnega tuo padre e rifiuta il tuo stesso nome. Ovvero, se proprio non lo vuoi fare, giurami soltanto che mi ami, ed io smetterò di essere una capuleti.
Romeo: ho scavalcato le mura sulle ali dell’amore, poichè non esiste ostacolo fatto di pietra che possa arrestare il passo dell’amore, e tutto ciò che amore può fare, trova subito il coraggio di tentarlo: per questi motivi i tuoi familiari non possono fermarmi.”balcone giulietta-verona-quelliconlavaligia
La leggenda di Romeo e Giulietta nasce dalla penna di Dante, prima che da quella del drammaturgo inglese Shakespeare
Nel VI canto del Purgatorio, lo scrittore toscano scrive. “Vieni a vedere Montecchi e Cappelletti, Monaldi e shakespeare,giulietta verona-quelliconlavaligiaFilippeschi, uom senza cura: color già tristi, e questi con sospetti!”, riferendosi agli scontri tra guelfi e ghibellini che coinvolsero anche alcune famiglie veronesi.
La casa di giulietta con lo stemma della famiglia Capuleti, o Cappelletti secondo quanto si legge nell’opera di Dante, è uno dei passaggi irrinunciabili della città, soprattutto se si visita per la prima volta, nonostante sia un artificio turistico.
Il primo approccio alla “Casa di Giulietta” si ha nel cortile esterno con i mattoni a vista da cui si vede subito il balcone dell’indimenticabile incontro con Romeo, anche se gli storici hanno dimostrato, mettendo a confronto le litografie dell’epoca, che si tratti di un falso. All’interno della struttura ci si imbatte nel salone con affreschi di pittura originale sul soffitto per poi salire, attraverso una scala in legno, al piano superiore dove si può visitare la stanza della protagonista del romanzo. E’ piuttosto spartana e rende l’idea di come vivessero all’epoca. Visibili sono: il lettino della fanciulla, la cassettiera dove teneva i suoi effetti personali, alcune cassapanche e i vestiti, si suppone originali del tempo, conservati all’interno di teche di vetro. Da qui si accede al famoso balcone dell’incontro tra i due innamorati della tragedia Shakespeariana.

piazza bra verona-quelliconlavaligiaPiazza Brà
E’ una delle piazze più grandi d´Europa. La denominazione “Brà” deriva originariamente dalla parola tedesca “breit” (=larga) e sta proprio ad indicare le dimensioni della piazza rispetto alle altre.
Si trova al centro di Verona e confina con l’Arena. E’ impossibile evitarla durante la visita della città.
La piazza molto gradevole alla vista per i tanti palazzi colorati, con toni pastello, che la avvolgono ed è circondata da edifici storici delle diverse epoche che hanno attraversato la storia di Verona.

Castelvecchio
Si tratta di una fortezza medievale leggermente fuori il centro città. Oggi è la sede di un importante Museo.
Di Castelvecchio è famoso è il ponte che conduce al bastione. Si tratta di un ponte scaligero, definito “un arco di trionfo su una via d’acqua” grazie alla sua struttura robusta che consentì al ponte di essere attraversato indenne cinque secoli di storia.
Che la visitiate in concomitanza con San Valentino o in qualsiasi altro momento dell’anno per scoprire la città, Verona vi piacerà sicuramente.

Altre città italiane tutte da scoprire? Vieni con noi ad Assisi.

Questa presentazione richiede JavaScript.

2 pensieri su “Verona..un amore di città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...