Moo Ping, lo street food Thailandese

Un viaggio in Thailandia porta con sé diverse implicazioni, una di queste è abbandonarsi alle nuove esperienze culinarie. In tutto il Paese non mancherà l’occasione per assaporare i diversi sapori che offre la cultura locale.
A Bangkok è impossibile non provare, almeno una volta, il tipico street food locale, il Moo Ping, in uno dei tantissimi chioschetti ambulanti che si trovano ad ogni angolo della città.
Si tratta uno spiedino di carne, facilissimo da preparare il cui gusto vi conquisterà con le note speziate e la carne morbidissima.
Le istruzioni sulla preparazione non ci sono state affidate dal libro di ricette segrete di qualche amica o persona conosciuta in viaggio, ma piuttosto tratte dalle informazioni che abbiamo chiesto, e dall’osservazione della preparazione in strada, nei diversi baracchini dove abbiamo ordinato il Moo Ping.
Dopo aver sperimentato diverse volte il piatto, sicuri di non avvelenare nessuno, abbiamo deciso di condividere con voi tutto quello che abbiamo imparato.

Ingredienti per quattro persone: 
ingredienti spiedino
– Carne di maiale, 300 gr

– 2 spicchi d’aglio

– Coriandolo fresco o secco (in Thailandia si utilizza direttamente la radice, ma non siamo riusciti a trovarla)

– 2 cucchiai di zucchero di canna

– Olio vegetale q.b 
(noi abbiamo usato il classico, ma italiano, extravergine di oliva)

– Sale q.b

– Pepe bianco abbondante (ma dipende dai gusti)
– 2 cucchiai di salsa di soia
– 1 bicchiere di latte
– Bastoncini per spiedini lunghi

Gli ingredienti sono già tutti sul tavolo, da dove iniziare?
La preparazione è davvero semplice ed inizia, come quasi tutte le ricette “speziate” con la creazione di un mix per insaporire l’ingrediente principale: la carne.
Affettare l’aglio in piccoli dadini e schiacciare il coriandolo, se secco come nel nostro caso, e unirli in un mixer (loro usano una specie di mortaio) per creare un trito abbastanza fine.
Sistemare la carne in una ciotola, non troppo piccola, e aggiungere sale, zucchero di canna, pepe bianco, salsa di soia, olio, latte e il trito in precedenza preparato.


E’ l’ora di “sporcarsi le mani”, altrimenti che street food sarebbe?! Mescolare tutti gli ingredienti, massaggiando la carne in modo da far penetrare tutte le sostanze all’interno Mescolare il compostodei succhi e, infine, chiudere la ciotola con una pellicola trasparente (in Thailandia si usa un panno di tessuto).
Mettere “al fresco” in frigo il maiale, per almeno 2 ore, in modo che possa terminare la marinatura.
Trascorso il tempo, necessario per far ammorbidire il composto grazie alla presenza dell’olio e del latte, si può procedere alla realizzazione del vero e proprio spiedino, infilzando una o due fette di carne in maniera verticale sul bastoncino di legno.
Passiamo alla cottura: mettere un velo d’olio su una padella, meglio se avete una griglia, e farla scaldare. Posizionare gli spiedini in modo che non si accavallino per farli arrostire da entrambi i lati.


Una volta cotti, non c’è null’altro da fare se non impiattarli e gustarli.

Vuoi provare una ricetta tipica dei Paesi del Nord Europa? Clicca qui.

Voglia di sapori di casa nostra? Prova le Montanare.

Sai cosa si cucina in Sudafrica? Non perdere la ricetta del Bobotie

Desiderio di provare la cucina in indiana? Portate in tavola la Carne alla Vindaloo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...